Preparazione

  • Iniziare la preparazione mescolando bene acqua e farina da versare poco alla volta, fino ad ottenere un composto piuttosto morbido. Fare riposare per 48 ore l’impasto ottenuto in un contenitore di vetro da coprire con un canovaccio inumidito.
  • Trascorse le 48 ore, unire all’impasto la stessa quantità di farina e di acqua. Impastare nuovamente e fare riposare altre 48 ore.
  • Passate le ulteriori 48 ore, aggiungere una quantità di farina pari al peso dell’impasto ed una quantità di acqua pari a metà del peso dell’impasto, ma abbastanza sufficiente per ottenere un composto morbido. Lasciare riposare 24 ore.
LEGGI ANCHE:  Pane fatto in casa: la ricetta per farlo bene e croccante!

Occorre ripetere la terza operazione ogni 12 ore per altre 3-4 volte, dopodiché il lievito madre sarà pronto! A questo punto, va messo in frigorifero in un contenitore chiuso e tenuto in vita con i rinfreschi ogni 6-7 giorni. Questo servirà per nutrire i microorganismi con gli zuccheri necessari attraverso gli amidi della farina.

In alternativa alla farina 00, può essere utilizzata la Manitoba, la farina integrale o la semola di grano duro. Volendo, si può aggiungere all’impasto anche 1/2 cucchiaino di miele.

Leggi anche: Pane fatto in casa: la ricetta per farlo bene e croccante!